I PRINCIPI FONDAMENTALI DI CROCE ROSSA E MEZZALUNA ROSSA

Il Movimento della Croce Rossa opera nel campo dell’aiuto umanitario sulla base di 7 Principi fondamentali comuni, adottati dalla 20° Conferenza Internazionale della Croce Rossa svoltasi a Vienna nell’ottobre del 1965. Costituiscono lo spirito e l’etica della Croce Rossa, sono garanti dell’azione del Movimento ma anche di ogni singolo Volontario.

UMANITA’

“Nato dall’intento di portare soccorso senza discriminazioni ai feriti sui campi di battaglia, Il Movimento internazionale di Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa cerca, sia a livello nazionale che internazionale, di prevenire ed alleviare in ogni circostanza le sofferenze degli uomini. Il suo scopo è quello di proteggere la vita e la salute e di rispettare la persona umana. Esso favorisce la comprensione reciproca, l’amicizia, la cooperazione ed una pace duratura tra i popoli.”

Non è dunque solo il soccorso la preoccupazione primaria della Croce Rossa ma anche la prevenzione della sofferenza ed è per questo che tutti gli operatori della Croce Rossa nel mondo si preoccupano di diffondere l’educazione alla salute, la conoscenza dei principi fondamentali e del Diritto Internazionale Umanitario. Per rispettare la persona umana è necessario rispettare la vita, la libertà, la salute fisica, le sue idee ed i suoi costumi; perché ciò avvenga la Croce Rossa si è data un secondo Principio.

IMPARZIALITA’

“Il Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa non fa alcuna distinzione di nazionalità, di razza, di religione, di condizione sociale o credo politico. Si preoccupa soltanto di soccorrere gli individui secondo i loro bisogni e di provvedere prima di tutto alle necessità più impellenti.”

Eliminando così i concetti di superiorità ed inferiorità e ridando ad ogni uomo pari dignità.

NEUTRALITA’

“Per poter conservare la fiducia di tutti, il Movimento si astiene dal partecipare alle ostilità e, in ogni momento, alle controversie di carattere politico, razziale, religioso ed ideologico.”

Operando in situazioni di conflitto armato pone la sua struttura al servizio della collettività senza appoggiare o favorire gli interessi di alcuno Stato, in modo da avere la fiducia di tutti.

INDIPENDENZA

“Il Movimento è indipendente. Le Società nazionali, pur svolgendo una funzione ausiliaria ai pubblici poteri nelle attività umanitarie, e pur essendo sottoposte alle leggi dei rispettivi paesi, devono comunque conservare una certa autonomia che permetta loro di agire sempre secondo i Principi del Movimento.”

VOLONTARIATO

“..è un movimento di soccorso volontario e disinteressato.”

Volontario è colui che aderisce ad un’organizzazione di sua spontanea volontà, senza alcuna costrizione. Il lavoro svolto gratuitamente è l’espressione più immediata del sentimento di umanità che è diventato il primo dei Principi. Ciò non toglie che alcune prestazioni possano essere retribuite per i dipendenti, ovvero quanti fanno una scelta di vita professionale con il desiderio di aderire ai Principi e di aiutare il prossimo sofferente.

UNITA’

“In un paese non può esserci che una sola Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa. Essa deve essere aperta a tutti e la sua azione umanitaria deve estendersi a tutto il territorio.”

L’unità della Croce Rossa è un elemento di pace all’interno della Nazione, necessario a garantire la capillarità dell’intervento, inoltre è un invito a tutti gli operatori a sentirsi componenti affiatati ed aventi alla base del proprio impegno lo stesso spirito umanitario e gli stessi ideali.

UNIVERSALITA’

“Il Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa è universale: al suo interno tutte le società godono di uguali diritti ed hanno il dovere di aiutarsi reciprocamente.”

Ogni programma di sviluppo della Croce Rossa si fonda su una visione globale dei bisogni, sulla cui base essa forgia strutture e servizi, richiede la partecipazione dei destinatari rafforzandone le loro capacità e contribuendo al miglioramento delle loro condizioni di vita.

Live COVID-19
Live COVID-19